Perché la distanza garantisce sicurezza.
La famosa "distanza di sicurezza".
Disguidi emozionali, capricci e guai a cura di Mon petit lapin, il coniglio col cuore estirpato.

4.8.09

S'è perso. E non sa tornare.


6 commenti:

  1. visionecontorta4 agosto 2009 02:24

    Dovevi lascire le molliche all'andata mon petit lapin >.<

    RispondiElimina
  2. Tu sei un lettore saggio!
    :)

    RispondiElimina
  3. Perchè tornare indietro? Sempre e solo avanti bisogna andare.. a costo di incasinarsi sempre di più!

    RispondiElimina
  4. ...perché un pretesto per tornare bisogna sempre seminarselo dietro, quando si parte..

    RispondiElimina
  5. ...un pretesto come una canzone, messa una notte, solo per noi...

    RispondiElimina
  6. passiamo una notte a parlare? (e sono piuttosto seria...)

    RispondiElimina